Ristrutturazione bagno

La ristrutturazione completa di manodopera e chiavi in mano di un bagno  richiede di affrontare dei costi specifici. Motivo per cui è molto importante valutarli preventivamente  senza  rinunciare alla qualità degli interventi.

Gli interventi di ristrutturazione del bagno comprendono:

  • Sostituzione o modifica delle piastrelle o delle mattonelle per le pareti o per le pavimentazioni del bagno.
  • Sostituzione dei sanitari.
  • Utilizzo di colonna o box doccia al posto della vasca da bagno, permettendo così anche un notevole ed interessante recupero degli spazi.
  • Rifacimento degli impianti sia idrici che elettrici.
  • Decorazioni e mobilia, e quindi scelta dello stile tra una varietà molto interessante e ricca, tra cui lo stile vintage, il bagno rustico, oppure il bagno classico.

In linea di massima, possiamo dire che in merito al rifacimento di un bagno bisogna sempre tenere in considerazione sia l’aspetto tecnico e normativo, sia l’aspetto estetico.

Ristrutturazione bagno : alcune idee

Quando si parla di rifacimento del bagno, si pensa che esso sia un intervento importante solo dal punto di vista tecnico, dei permessi e delle autorizzazioni edilizie e comunali. In realtà, per una buona riuscita della ristrutturazione è sempre bene seguire anche le proprie esigenze ed i propri gusti estetici ed è bene, preventivamente, informarsi sul rapporto tra qualità e prezzo dei vari stili che vorremmo prendere in considerazione.

Il bagno è sempre più considerato, al giorno d’oggi, non solo come un ambiente della casa all’interno del quale svolgere le nostre attività fisiologiche, ma come un luogo all’interno del quale tendiamo a trascorrere molto tempo, anche per il relax. Per questo motivo, è bene che anche a questo ambiente venga data una certa importanza estetica: decorazioni, illuminazione, uso intelligente e sapiente di colori e tonalità, uso di profumi e di piante, sono tutti valori aggiunti.

Tra gli stili per l’arredamento del bagno ricordiamo, quindi:

  • Bagno moderno: è un bagno che può essere poco o molto costoso, a seconda del tipo di prodotti, mobili e decorazioni che scegliamo. I sanitari sospesi, a filo parete o in ceramica, a seconda della ricercatezza, hanno un costo più alto rispetto ai sanitari normali, ma di contro possiamo dire che la quasi totale assenza di decorazioni, grazie ad uno stile minimalista, ci potrebbe permettere di risparmiare.
  • Bagno vintage: è un bagno all’interno del quale si dà una certa attenzione al “vecchio” ma “ricercato”. Le tubature possono essere in vista, meglio ancora se in rame, materiale che potrebbe comporre anche le rubinetterie ed il cui colore può richiamare le pareti, rossastre e ramate. I sanitari possono essere scuri, grigi, oppure bianchi in porcellana.
  • Bagno zen: è un bagno dall’arredamento orientale e votato tutto al relax ed all’armonia. Qui vanno installati elementi semplici, neutri, senza eccessiva ricchezza: i sanitari dovrebbero essere bianchi, le pareti di colorazione tenue. A questo tipo di arredamento si può associare il relax che viene ottenuto per mezzo della cromoterapia o dell’idroterapia: una colonna doccia accessoriata è la soluzione giusta, ma rischia di far lievitare il costo.